Il primo e-bike hotel di Biella: l’Hotel Astoria

L’Hotel Astoria di Biella, storica struttura ricettiva a 4 stelle posizionata in Viale Roma, ha appena concluso un accordo con la società biellese ECOVEICOLI, diventando così il primo E­Bike hotel di Biella, per offrire alla propria clientela il noleggio delle bici elettriche. “Lo abbiamo fatto – spiega il proprietario dell’hotel Astoria, Andrea Ramella ­ per dare una ulteriore opportunità a tutti i fruitori della nostra struttura, di visita alla città di Biella e a tutto il territorio biellese, dal lago di Viverone al Santuario di Oropa e l’Oasi Zegna, senza fare troppa fatica”.

La partnership offre interessanti spunti di riflessione. Aggiunge Andrea Ramella: “In effetti il Biellese con le sue verdi vallate ed i suoi panorami suggestivi sembra una terra fatta su misura per gli amanti della bicicletta; inoltre la nostra posizione, all’ingresso della città e nelle immediate vicinanze della stazione ferroviaria fornisce un ulteriore elemento di facilità nei confronti della nostra clientela, che può comodamente partire dal nostro hotel per programmare alcuni pregevoli tour di visita al territorio”.

La E­BIKE (comunemente detta “bicicletta elettrica” o “a pedalata assistita”, una bici dotata di un motore elettrico che si innesta solo quando ce n’è la necessità) stà prendendo sempre più piede anche a livello nazionale, con un trend in crescita pari al 12% del totale delle bici vendute in Italia (dati relativi al 2013). Nei primi mesi del 2014 la crescita è in ulteriore aumento e tutte le principali case produttrici nazionali presentano uno o più esemplari di E­Bike. In Cina, per esempio, ne circolano 181 milioni (+ 44% nel 2013), negli Stati Uniti le importazioni sono state del 33% in più rispetto al 2012. E top designer come Philippe Starck e Giugiaro Design hanno già firmato alcuni modelli.

“A dire il vero” ­ spiega nei dettagli il titolare della società ECOVEICOLI, Corrado Lovato ­ “il motore delle bici elettriche si attiva solo quando il ciclista pedala per aiutarlo; a differenza delle tradizionali bici “muscolari”, senza motore, le bici elettriche si adattano a tutti, dai ragazzi alle persone che non hanno grande dimestichezza con le biciclette. Sono infatti maneggevoli, stabili e garantiscono una buona frenata. Per legge inoltre non possono superare i 25 chilometri all’ora di velocità e ben si prestano a città come Biella, che non sono totalmente in piano ma hanno alcune zone di territorio in salita. In pratica, le e­bike stanno sostituendo gli scooter, anche perché pedalare fa bene alla salute e poi perché le E­Bike costano meno di un motorino, sia come acquisto che come gestione e manutenzione. Non devono essere assicurate, non necessitano di bollo, non hanno l’obbligo del casco (anche se si consiglia di usarlo) e soprattutto non utilizzano benzina. Un buon modo per risparmiare in salute e portafoglio”.